Su robertogiannoni.com ci sono post e commenti

17 nov 2012

Giro del triangolo Lariano




Come da titolo e da mappa su Strava vi illustro un'altro itinerario lungo le sponde del Lario.
Siamo nel cuore del "Triangolo Lariano"
Sullo sfondo Mandello del Lario con le Grigne
Questo giro è più indicato in estate per il "fresco" che si incontra lungo la sponda Como-Bellagio.
Il percorso è impegnativo, non si pensi al lago come pianura, qui le caratteristiche sono quelle di una vera strada costiera, definiamolo "vallonato", con salita di 5 km "Onno" nella fase finale del giro, lasciando la strada del lago per entrare nella Vallassina con la vista dei Corni di Canzo.
In meno di 80 km si sale per un dislivello di 1100 mt.
Non spaventatevi, gli strappi che si incontrano sono tutti pedalabili, si ricorre al 39x23-25 come rapporto più leggero giusto per salvare la gamba, i più preparati possono usare il 39x21 su tutte le rampe del giro.
Da vedere, Como con le sue ville, le quali si possono ammirare appena la strada sale verso Torno.
Si attraversano i comuni di Fageto Lario, Nesso e Lezzeno per arrivare a Bellagio dove è posto il punto più alto del lago interno e si ritorna verso sud dalla sponda Lecchese, breve discesa e si arriva ad Oliveto Lario, da qui si raggiunge Onno ed inizia sulla destra la salita, questa salita è molto conosciuta ed è dotata di rilevamento cronometrico per tutti coloro che montano l'apposito chipps.
La Onno come viene comunemente chiamata, porta a Valbrona, piccolo paese diventato nel dopo guerra luogo di villeggiatura estivo, raggiunto facilmente dai Milanesi così come tutta la Vallassina grazie alla stazione delle ferrovie Nord Milano.
Arrivati a Valbrona si prosegue in  discesa verso Canzo, qui le strade possibili diventano due, si può fare l'Arosio-Canzo detta Ravella, oppure andare per la strada che costeggia il Lago del Segrino, e scendere ad Erba via Longone.
Il giro è molto allenante, consigliato a tutti quelli che hanno una buona base di allenamento.

F O T O

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato.