Su robertogiannoni.com ci sono post e commenti

16 ott 2012

Tino Ostinelli

Tino Ostinelli, classe '54 cannibale in corsa e vegetariano fuori.
Mi piace definirlo così.
Portacolori del team Bindella del patron Piero Bartesaghi, capitano e leader indiscusso, maestro per tanti giovani e meno giovani.
In questa stagione ha vinto tutto e di più grazie alla sua grande forza fisica, volontà e abnegazione al sacrificio.
Campione Italiano della consulta in carica nella sua categoria vince anche il titolo Italiano Csain, il giro della Brianza, mettendo in fila concorrenti più giovani e di grande qualità, vincendo con classe e testa una gara di 4 giorni resa dura dal grande caldo di agosto.
Queste sono le vittorie più importanti in una stagione dove ha saputo ri-prendersi con gli interessi quello che la sfortuna negli scorsi anni gli aveva rubato.
Tino è l'uomo squadra, la persona che carica di entusiasmo il presidente del Bindella facendo gruppo, nessun ragazzo della squadra ne ha mai parlato male, mai sentito un pettegolezzo, questa è una delle cose più belle che può dare il ciclismo amatoriale, quando sei forte e non sei invidiato dai compagni di squadra credo sia una grandissima soddisfazione, questo vale molto di più di qualunque riconoscimento simbolico.
Merito della sua personalità, persona schietta, sincera, onesta, in corsa combattente mai domo, fuori amico di tutti.
In questa stagione ci siamo conosciuti bene grazie al Giroingiro, dove oltre alla gara si possono creare amicizie, si fa gruppo, e il Bindella è un gran bel gruppo, Tino ne è il capitano indiscusso.
A presto.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato.