Su robertogiannoni.com ci sono post e commenti

05 feb 2012

Choose freely

Voglia di scegliere liberamente è quello che mi passa per la testa in fatto di gare amatoriali, essendo un uomo libero non amo appartenere ad un ente che vincola la mia partecipazione solo alle proprie manifestazioni.
Le anomalie forse arrivano dagli anni passati, la federazione non si è curata di un certo settore (per questo motivo avevo lasciato), qualcuno ne ha tratto benefici con "lavoro ed abnegazione" per costruire un ente che ha monopolizzato le gare.
Quando un atleta firma una tessera per un ente accetta in pieno i regolamenti in essere, molto spesso però non legge nulla e firma andando in fiducia, insomma all'atleta non interessa nulla basta poter partecipare alle gare.
Non avevo mai preso posizione in merito fino a quando ho potuto vedere che qualcosa intorno stava cambiando in meglio, ad oggi la Lombardia propone quasi 60 gare amatoriali con libertà di partecipazione.
Quindi la mia scelta è stata quella del cambiamento, passando alla Fci o meglio tornando alla Fci dopo anni passati all'Udace.
Quello che sta succedendo è un normale adeguamento ai tempi che cambiano, il monopolio e le caste stanno finendo, oggi sono diventati delle grandi realtà sia Progetto Lombardia con Mariotti e Silvia Pollastri che la Fci fortemente motivata da Londoni ad investire nel ciclismo amatoriale, tutto sostenuto da C.a.m. che forse è stato il primo a condurre una "battaglia" per il cambiamento, con scetticismo qualche anno fa ho iniziato a leggere fino a capire le motivazioni dei cambiamenti in corso.
Oggi ho deciso  che gare sceglierò, anzi ho già scelto le migliori quelle gare che corrispondono ai miei canoni, dove sarò sicuro, premiato, dove la qualità sarà garantita e dove non mi sentirò derubato del versamento dell'iscrizione.
Non mi addentro nel commentare le questioni perché non ne conosco bene i contenuti, resto sempre però attento e nel frattempo ho preso una decisione importante.





Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato.