Su robertogiannoni.com ci sono post e commenti

30 set 2010

Riflessione d'ottobre

L'autunno è per me la stagione più difficile, le ore di sole si riducono, la temperatura ha forti sbalzi tra la minima e la massima ed il mio fisico ne risente.
Il lavoro lontano da casa con lo stress del traffico mattutino e serale creano una sorta di rassegnazione a poltrire.
Ormai le uscite serali in bici sono un ricordo, nemmeno 1 ora di tempo a disposizione le nuove normative per me ancora non chiare del codice della strada mi hanno fatto gettare la spugna.
La pausa pranzo per l'allenamento per ora è improponibile, e quindi devo trovare un rimedio che mi eviti di passare l'inverno all'ingrasso.
Le opzioni sono:
la palestra, ne avrei proprio bisogno, ormai sono molti anni che non la frequento, la muscolatura della spalla del dorsale non sono mai tornate al 100% dopo l'incidente e un rafforzamento generale della parte superiore mi farebbe sicuramente molto bene.
La corsa a piedi potrebbe essere utile almeno 3 volte alla settimana per stimolare cuore e polmoni e fare un buon lavoro aerobico, bruciando calorie, certo questo richiede un adattamento graduale per evitare tendiniti e contratture.
Le camminate in montagna richiedono tempo e quindi andranno nei we, così come la mtb.
Insomma alternative ne ho da vendere, serve lo spunto e la voglia.
Intanto un meritato riposo attivo ci vuole, la stagione non è stata lunga per me ma lo stress dell'età che avanza inizia a farsi sentire, in quest'anno ho notato molto la mancanza di voglia di fare lunghe uscite in bici, mai fatto il giro del lago di Como (140 km) le uscite più lungo hanno sfiorato i 100 km, spostarmi in macchina alle gare era un peso e così anche le levatacce, nonostante questo qualche piccola soddisfazione e qualche piazzamento alle poche gare a cui ho partecipato è arrivato.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato.