Su robertogiannoni.com ci sono post e commenti

05 apr 2009

Il ritorno

Ieri il ritorno alle gare, dopo la convalescenza inizia la nuova stagione agonistica anche per me.
Preso dalla paura di non avere una buona condizione avevo molti dubbi se iniziare o se aspettare ancora una settimana, il percorso piatto e facile mi ha invogliato a ricominciare, poi venerdì in allenamento ho avuto un primo riscontro positivo della condizione dandomi anche morale.
La mia gara:
parto molto tranquillo in fondo al gruppo, pensando che in un lungo rettilineo con il vento in faccia nessuno sarebbe riuscito ad andare in fuga e cosi è, al secondo giro mi porto avanti accenno anche uno scatto esco dal gruppo resto solo per qualche km, i battiti salgono la velocità cala la grinta no tengo duro anche sapendo di non andare da nessuna parte, quando vengo raggiunto da un altro corridore, mi dico che passo il ragazzo, la velocità risale resistiamo per altri km, sono a tutta!
Va bene devo osare mi devo testare visto che dai pochi allenamenti fatti finora non ho avuto nessun segnale positivo, veniamo raggiunti rientro in gruppo sto coperto, recupero lo sforzo fatto molto lentamente, inizio a dirmi <>, il solito lagnone, al suono della campana mi porto avanti, dico le gare vanno fatte non subite, scatto secco, restiamo in due, veniamo raggiunti, riparto mani basse e do una trenata da paura, ne resto sbalordito, il gruppo si rompe restiamo in quattro poi in cinque, sei, sette, a tutta si gira quasi bene mantenendo la velocità alta, si va via con cambi regolari al traguardo manca poco, qualcuno fa il furbo, qualcuno aumenta l'andatura fortunatamente, il gruppo è li a pochi secondi, all' ultimo km improvvisamente tutti smettono di tirare, mi prendo carico, cavoli devo arrivare mi sta bene un piazzamento alla prima corsa, da morale, faccio una trenata restiamo in quattro hai trecento metri parte la volata e io resto li, alla fine arrivo quarto, non male ... se fossi stato più furbo, va be dai alla fine quello che conta è arrivare davanti, prima o poi quando sei davanti ti va bene.
Oggi il morale è più alto, mi sono allenato è ho fatto salita dove sono ancora molto scarso.
Alla prossima.
Roberto

1 commento:

  1. Sei un grande!
    come dice Umberto:
    tegn dur mai mulà.

    RispondiElimina

Grazie per aver commentato.