Su robertogiannoni.com ci sono post e commenti

27 apr 2009

Gf Lazise

Gfondo Lazise 19/4/09
Alle 4.30 suona la sveglia. Fuori piove, fa niente oggi voglio e devo correre. Colazione, e alle 5.30 sono a Monza a prendere l'amico Emanuele (conosciuto grazie al forum). Si parte, destinazione il Garda. Man mano che ci si avvicina, il cielo sembra concedere una tregua, e alle 7, quando siamo a Lazise, in terra è asciutto, anche se nuvole nere minacciose girano sopra di noi. Ritirato in numero, ultimata la vestizione (abbastanza coperto dato il clima) e preparata la bici, alle 8, salutati gli amici (abbiamo numeri diversi), entro in griglia. Nei 45min che ci separano dallo start, si ripete come un rituale: man mano sale la tensione, l'adrenalina si libera nell'attesa, lo speaker ci incita, carica e motiva, la musica a tutto volume, la massa colorata e variegata dei ciclisti che riempie un paese assonnato la domenica mattina... l'elicottero sopra di noi, insomma non vedo l'ora di partire e di buttarmi ancora una volta nella mischia. Purtroppo con le moderne tendenze le griglie sono così definite: nella prima vip, invitati e amici degli sponsor; nella seconda gli iscritti al circuito di turno e mi ritrovo nonostante una iscrizione risalente ad oltre 3mesi prima, nella terza. Siamo in 1700, ne ho almeno 600 davanti. Alle 8.45 si parte, passano un po' di minuti prima che riesca a muovermi, i primi sono già lontano. Appena raggiungo dalla viuzza lastricata la Gardesana, mi butto in scia di un nerboruto passista a cercare di recuperare il più possibile. I primi km partendo a tutta da freddo, sono sempre sofferti; comunque raggiungo l'inizio della salita 1 dopo 16km a 46.5km/h di media, ho già recuperato diverse posizioni. In salita vado bene, forte, ma non fortissimo (è solo la prima), ne supero tanti, ma non voglio esagerare. Dopo il Gpm in picchiata in discesa, e raggiunta la pianura, purtroppo iniziare a piovere. Per fortuna la cosa si esaurisce molto velocemente. Ora ci aspetta tanta pianura inframmezzata da qualche mangia e bevi, prima delle due salite finali che invece sono ravvicinante. Si forma un gruppo davvero folto, forse troppo numeroso, qualcuno prende rischi eccessivi, si viaggia dai 40 ai 45km/h, i km passano. Sto bene. Mangio, ogni tanto bevo. Al bivio medio-lungo il gruppo perde diverse unità, e la maggior parte va per il medio. Noi continuiamo fino alla base della salita 2. Dopo 70km e aver fatto una salita, ho 36 di media!!! Si inizia a salire, e questa volta soffro: mi stacco e perdo il gruppo in cui sono. Poi scollinato mi butto in discesa insieme ad altri 4. Inizia la terza salita (la conosco bene dopo le perlustrazioni invernali con gli amici del forum) e la cosa è sempre di aiuto, infatti salgo meglio. Mi spaventa poi che dopo la discesa ci saranno ancora almeno 40km di pianura per finire. A 3/4 raggiungo un gruppo, e incontro Diego l'amico vicentino che sempre mi batte al giro dolomiti. E' partito dalla griglia avanti, e averlo raggiunto è quindi un doppio successo. A quel punto, si riaccende il fuoco agonistico e iniziamo a provare a staccarci, è proprio una bella lotta. Scolliniamo quasi insieme, poi lui si ferma a fare acqua, e io intanto mi porto avanti (non mi raggiungerà più). Finita la discesa inizia la sofferta fase di lunga pianura. Ho le gambe dure, appena spingo iniziano forti crampi ai quadricipiti. L'idea di fare tanti km così, mi mette davvero paura... vorrei fermarmi... ma mi faccio coraggio e dopo un momento di crisi sembra andare via via meglio. Intanto si forma un buon gruppo, saremo 10/15 unità e questa volta, ci aiutiamo; c'è solidarietà, amicizia,collaborazione, vogliamo tutti la stessa cosa: arrivare prima possibile!

ieri guardando il percorso con i 141km per 2000mt di dislivello, avevo pensato che farla in 4h50 sarebbe stata una ottima cosa. Chiudo in 4h10 a soli +22min dal vincitore (è la prima volta che arrivo in una Gfondo così vicino al primo). Mi classifico 121esimo su 1700scritti, per essere la seconda gara è andata davvero ottimamente!

Gabriele Brambilla

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato.