Su robertogiannoni.com ci sono post e commenti

18 mag 2008

Quante polemiche intorno alla LPR

Quante polemiche intorno alla squadra di Danilo Di Luca, ho assistito al processo alla tappa e si parlava come se avesse già perso il giro per delle scelte tattiche sbagliate.
Le mie riflessioni e piccole analisi per quello che si può vedere da fuori e per quello che le televisioni ci mostrano e per quello che i giornali riportano, sono completamente opposte.
Nella tappa vinta da Bosisio sono state mosse critiche anche da molti ex corridori dicendo che il Bosisio avrebbe dovuto essere fermato per aspettare Di Luca il quale avrebbe guadagnato alcuni secondi in più, vero a mio giudizio solo in parte.
In quel frangente si era creata una situazione ideale per Di Luca, alcuni avversari staccati Kloden, in primis e altri con lui Riccò Piepoli e Contador quest' ultimo passivo alla vittoria finale per ora punta Kloden, bene questa situazione ha fatto si che Piepoli e Riccò andassero a tutta per guadagnare, ci fosse stato Bosisio avrebbero probabilmente tirato solo Piepoli e Bosisio mentre Riccò si sarebbe risparmiato, non avrebbero vinto la tappa e a quel punto il distacco sul gruppo di Kloden non sarebbe aumentato.
La tappa di ieri è vero che Di Luca ai 2 km era in fondo al gruppo, questo è il vero errore, un errore suo che lui stesso ha poi rimediato, la squadra non ha sbagliato, Savoldelli l' altro capitano era li davanti.
Si pretende che alla prima settimna che deve tentare di vincere il giro debba fare fuoco e fiamme, mandare un compagno o due nelle fughe consente di non lavorare mai dietro di far cadere tutto il lavoro sulle altre formazioni, quella di Bettini e di Riccò ieri per vincere la tappa, la Liquigas noi giorni scorsi.
A mio avviso se si punta alla vittoria finale in queste tappe intermedie si deve spendere il meno possibile, come stanno facendo Kloden Simoni e Savoldelli.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato.