Su robertogiannoni.com ci sono post e commenti

06 apr 2008

gara di Fino Mornasco

Oggi torno a casa con le gambe in spalla, prestazione buona fino al momento cruciale poi ruota sbagliata, caduta evitata solo per un soffio e corsa andata a quel paese.
Il percorso non è male ben proporzionato tra salita e discesa, pochissima anzi quasi assente la pianura, troppi però gli spartitraffico e le rotonde ormai sono ostacoli e difficoltà da tenere inconsiderazione.
Organizzazione quasi impeccabile, sicurezza quasi al top, 2 moto della polizia stradale davanti a garantirci la sicurezza in una zona ad alto transito di automobili.
Solo una nota negativa aver sbagliato strada all' ultimo giro nel "giro corto", i più probabilmente non si sono nemmeno resi conto.
Tatticamente è stata una corsa di difficile interpretazione, per stare fuori oggi si doveva pedalare veramente forte e le discese hanno favorito il gruppo compatto fino al penultimo giro quando sullo strappo di Socco si avvantaggiano in 4 5 corridori a questo punto decido di muovermi, ho preferito non attaccare prima per via di quello scritto sopra, il mio tentativo coadiuvato da alcuni che hanno collaborato ha fatto si che i primi venissero ripresi a poche centinaia di metri dal traguardo, nel ricongiungimento ho preso la ruota sbagliata e mi sono visto per terra ho evitato la caduta, essendo l' arrivo in salita mi sono giocato la gara, forse non avrei vinto anzi quasi sicuramente ma mi son perso un sicuro piazzamento nei primi 10.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato.