Su robertogiannoni.com ci sono post e commenti

24 mar 2008

gara di Lurago d' Erba

Oggi più che il lunedì dell' Angelo sembra S.Stefano, ghiaccio ai bordi della strada cosparse di sale, montagne circostanti completamente innevate una tipica giornata invernale con cielo sereno e aria molto fredda.
La voglia di correre accomuna un bel numero di atleti, non so in quanti siamo partiti, però rispetto alla scorsa settimana a Cadorago siamo molti di più.
La mia gara parte alle 9, il percorso è in parte inedito per l' udace di Como, per lavori sulle strade hanno dovuto modificare il percorso, si gira nel senso contrario rispetto al classico circuito, in parte già fatto lo scorso anno durante il giro della provincia, con una salita mai affrontata in corsa.
I giri sono quattro, più un giro corto che porta all' arrivo posto nella vecchia strada sostituita dal sotto passo e dalla nuova rotonda.
Si parte piano per mia fortuna oggi ho difficoltà a respirare per via del freddo, nel gruppo gira voce che il percorso è molto duro e siamo tutti preoccupati.
Prima della salita per paura di questa mi porto avanti e la punto nelle primissime posizioni, si sale abbastanza forte, mi salvo la gamba sfilandomi piano piano, poi rimango nella pancia del gruppo, mi manca il fiato, fortunatamente ho una buona condizione che mi consente di restare bene in gruppo ma purtroppo non posso fare di più.
Tutta corsa dietro senza osare niente.
Non ho nemmeno visto chi ha vinto, so che al secondo giro si sono avvantaggiati alcuni corridori e sono andati fino all' arrivo, all' ultimo giro si è avvantaggiato un altro gruppetto che ha preceduto il gruppo.
A fine gara ho girato nel senso contrario per vedere la corsa dei giovani, visti da fuori andavano molto forte ho visto alcuni tentativi ma senza esito, all' arrivo si sono presentati in tre e con una volata lunga e potente ha vinto Tota.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato.