Su robertogiannoni.com ci sono post e commenti

14 gen 2008

giro Sardegna 2008

Anche quest' anno parteciperò al giro di Sardegna analizzerò tappa per tappa iniziando ovviamente dalla prima, ma ecco alcuni dati.
MedioGiro
Totale chilometri di gara:
km 469
dislivello complessivo:
m 6047



Prima tappa:


Domenica 20 Aprile: "Granfondo Sardegna"
Partenze: GranGiro ore 09.00; MedioGiro ore 09.15; Tour: libera dalle ore 08.00 alle ore 09.15Arrivi in Tempo Massimo: GF ore 17.00; MF ore 15.00Ristori: GranGiro 3+finale; MedioGiro 2+finale; Tour 1+finalePremiazioni: i primi tre assoluti (uomini/donne) ed i primi tre di categoria sia per la Granfondo che per la Mediofondo. Due sono le griglie di partenza: nella prima saranno schierati gli iscritti ai percorsi agonistici lunghi (GranGiro e GranFondo); nella seconda ci saranno gli iscritti ai percorsi medi (MedioGiro e MedioFondo);partiranno prima i partecipanti ai percorsi lunghi e dopo 15 minuti partiranno gli iscritti ai percorsi medi.
Partenza ed arrivo sono posti davanti all'ingresso dell'hotel.

Percorso Rosso-Granfondo km 146 (dislivello complessivo 2535 m) E' un percorso molto bello e vario che dalle spiagge e dai panorami marini sulle Bocche di Bonifacio porta nell'interno della Gallura. Da S.Teresa si segue la strada litoranea per circa 40 km fino ad arrivare al bivio per Isola Rossa; si lascia quindi la litoranea per entrare all'interno salendo fino all'abitato di Trinità d'Agultu (365 m) dove è posto il primo ristoro;si resta quindi in un altipiano proseguendo per 8 km fino a giungere alla Cantoniera Iuncu dove è posta la deviazione del percorso. I granfondisti svoltano a destra per affrontare una veloce discesa che porta a Viddalba (22 m). Si inizia quindi a pedalare su una bellissima ed impegnativa strada interna che ha tratti anche con pendenze rilevanti;si sale fino ad oltre 600 metri di altezza per poi riscendere al piccolo paese di Bortigiadas (479 m) da dove si va a prendere la strada nazionale che risale al caratteristico abitato di Aggius (514 m) dove si ritrova il percorso dei mediofondisti ed il secondo ristoro. Il percorso comune continua in una strada densa di saliscendi che alterna zone boscose (querce di sughero) e zone aspre di pietre granitiche disegnate dal vento e dalle intemperie. Si giunge così ad Aglientu (417 m) dove è posto un punto acqua per poi riscendere al mare e quindi fare gli ultimi 20 chilometri di strada litoranea fino all'arrivo di S.Teresa.
Percorso Blu-Mediofondo km 114 (disl. compl. 1500 m) Il percorso è identico a quello dei granfondisti per circa 50 km; alla deviazione del percorso i mediofondisti andranno dritti per circa 10 km fino ad arrivare ad Aggius dove troveranno gli ultimi 60 km di percorso comune fino al traguardo.

commento, il percorso è da subito molto impegnativo, credo che la prima selezione possa già avvenire al trentesimo km, e via via si formeranno i vari gruppetti fino all' arrivo, se non ci sarà ulteriore selezione durante la prima salita, penso che si vada fino in fondo per giocarsi la piazza d' onore.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato.